Il Museo d’Arte dello Splendore è situato all’interno dell’ex Convento di Giulianova e ospita al suo interno numerose opere d’arte contemporanea. Dalla sua inaugurazione avvenuta nel 1997 si sono susseguite numerose mostre temporanee e allo stesso tempo è possibile trovare una vasta collezione all’interno della mostra permanente.

Il Museo, oltre alle opere d’arte, offre una proposta culturale a 360 gradi grazie ad un ampio salone dove si svolgono conferenze e concerti.

In particolare il Museo è composto di tre piani nei quali sono esposte tutte le opere d’arte.

Negli spazi ricavati al piano terra normalmente sono presenti le mostre temporanee. Gli artisti che si sono susseguito sono stati numerosi: Aligi Sassu (1997), Giorgio Morandi (1997), Robert Carrol (1998), gli artisti della famiglia Cascella (1998), Marc Chagall (1998), Ennio Calabria (1998), Mimmo Paladino (2007), Venanzo Crocetti (2007) e molti altri.

Il secondo piano, accoglie la prima parte della mostra permanente dedicata alla Collezione Bindi, lascito di Vincenzo Bindi (1852-1928) al comune di Giulianova: 377 opere di pittura legate alla città di Napoli. All’interno di sale monografiche è possibile ammirare un gran numero di opere di molti artisti italiani e spagnoli.

Al terzo ed ultimo piano si completa la collezione permanente grazie all’esposizione “Nel segno dell’immagine”. Sono circa cento opere di pittura e scultura prodotte da artisti italiani e stranieri. Le opere esposte costituiscono senza dubbio un’importante panoramica dell’arte degli ultimi quarant’anni, esprimendone le caratteristiche attraverso diverse tecniche ed espressioni.

La presenza di circa un centinaio di artisti italiani e stranieri rende particolare lustro alla città di Giulianova che cerca di preservare la collezione e di renderla sempre più fruibile al pubblico di ogni età grazie a particolari iniziative.