Il Natale come non l’avete mai visto

È il momento dell’anno che tutti attendono e che i bambini adorano. Sorrisi, abbracci e coccole si diffondono e dispensano in continuazione, ma nei giorni precedenti, una domanda attanaglia la mente dei più: cosa facciamo a Natale?

Presi dall’euforia di avere tanti giorni a disposizione che non si vogliono sprecare stando a casa, perché non approfittarne per visitare luoghi magici e ancora segreti come quelli del panorama abruzzese?

I mercatini di Natale invadono le piazze dei piccoli centri medioevali con le loro luci, i loro profumi e i prodotti artigianali da mangiare o indossare, tramonti e scorci di montagne dalle cime già innevate fanno da cornice a questo momento di festa.

E se si ha l’imbarazzo della scelta e il freddo della montagna non fa per voi, l’Abruzzo offre attrazioni anche sulla costa. È il caso di Giulianova che per l’occasione si trasforma nel paese dei balocchi.

Affacciato sul mare, l’Hotel Cristallo diventa il pied-à-terre d’eccezione di una vacanza magica e assolutamente indimenticabile. Gentilezza del personale e bontà delle materie prime sono gli ingredienti principali di un Natale da favola.

Il metodo italiano della pausa pranzo

Siamo nel Bel Paese, noi parliamo di cibo anche mentre lo mangiamo. E questo non solo la domenica a pranzo quando siamo in famiglia, ma tutti i giorni della settimana. Perché la nostra cultura si basa sulla condivisione del cibo a tavola e non è un caso se i dati sostengono che circa l’80% di noi non salta mai la pausa pranzo.

Fuori dagli schemi, basta con panino e pizzetta!

Anche se molti sono gli indecisi, ovvero quelli che oscillano tra un piatto di pasta e una insalatona, il cibo in sé resta il protagonista assoluto, tanto da far optare la scelta per un posto piuttosto che per un altro.

In molti sono a favore della pasta, meglio se integrale perché aumenta il senso di sazietà e ha un apporto calorico inferiore. Se poi il condimento è buono e genuino, la pasta diventa l’alimento più completo, la giusta carica per affrontare la seconda parte della giornata sia di chi dopo il lavoro preferisce stare sul divano, sia di chi poi si dedica ad attività sportive.

Il dolcetto insieme a un buon bicchiere di vino rosso sono la coccola che ci si può concedere. Se la pausa pranzo risulta appagante, si ha la giusta carica per affrontare il resto della giornata.

Che si tratti di un incontro di lavoro o di un appuntamento informale, o ancora di soddisfare la necessità di fare due passi per non mangiare davanti al computer e quindi continuare a lavorare, il Temporary Lunch dell’Hotel Cristallo a Giulianova unisce l’utile al dilettevole e il buono al bello. Fuori il mare e dentro un posto accogliente, insieme sono la soluzione che porta il sorriso anche in un giorno di pioggia.

Dal lunedì al venerdì il Temporary Lunch dell’Hotel Cristallo di Giulianova ti aspetta dalle 12.00 alle 14.00: un lungo informale, ma elegante, accurata selezione delle materie prime e preparazioni che soddisfano onnivori e vegetariani, salutisti ed edonisti e tutte le gradazioni di gusto.

Al mare in settembre a Giulianova

Acqua cristallina, spiaggia poco affollata e una temperatura che ci spingerebbe a fare carte false per averla tutto l’anno. Cosa stiamo descrivendo? Il mare a settembre, senza ombra di dubbio. Una possibilità per pochi ma i fortunati che riescono a godersi il mare in questo mese non hanno dubbi che sia il periodo migliore. C’è chi, addirittura, preferisce rimanere in città durante il caldo estivo e partire per il mare proprio a settembre.

E come dar loro torto? Impossibile. Non solo le condizioni di Madre Natura sono ancora molto favorevoli ma, a livello di servizi, non c’è differenza con il periodo precedente. Tutti i locali e gli stabilimenti balneari sono in piena attività, il servizio di qualità è sempre assicurato e non mancano mai gli eventi. Cosa c’è in più allora? A settembre, di sicuro, la vacanza è più rilassante perchè non occorre cercare di sopravvivere tra le folle oceaniche e, cosa che non guasta mai, si può usufruire dei prezzi che, in questo periodo, cominciano a scendere.

A Giulianova ci sono sempre diverse occasioni per passare del tempo di qualità in totale relax. Se siete amanti del movimento, oltre alle classiche passeggiate lungo il bagnasciuga, la pista ciclabile permette di fare delle fantastiche pedalate magari raggiungendo anche le altre cittadine della costa.

Gli amanti dello shopping non saranno delusi: tutti i negozi del centro sono pronti ai blocchi di partenza per presentare ai turisti le prime proposte della stagione che sta per iniziare.

Per gli ospiti dell’Hotel Cristallo c’è la possibilità di farsi accarezzare dalle bolle delle piscine idromassaggio riscaldate del solarium panoramico e di deliziare il palato con la cucina rinomata del famoso ristorante.

Quest’anno è proprio l’occasione di approfittare delle previsioni favorevoli; salvo qualche giornata variabile, che potrebbe essere dedicata alla visita dei musei cittadini, il sole sembra stia mettendo a dura prova l’arrivo dell’inverno. Per ora sta vincendo la sfida per cui… affrettatevi a preparare le valigie!

Una nuova cucina che viene dal passato

È un dato di fatto: non possiamo guardare al futuro senza conoscere le nostre radici. Non esiste idea che riassuma meglio la cucina abruzzese, una cucina ben salda al passato ma che riesce a ispirare anche gli chef più rivoluzionari, grazie a una grande varietà di materie prime locali di ottima qualità, frutto di un territorio davvero ricco su ogni fronte. Basti pensare che, in pochi minuti, si può passare dal giubbino antivento per la montagna al costume per prendere l’abbronzatura. Questo paesaggio così variegato ha permesso alla cucina abruzzese di avere le mille sfaccettature che la contraddistinguono.

Il suo prezioso passato, basato soprattutto sulla pastorizia, ha donato alla regione una notevole quantità di affettati, formaggi e carne, soprattutto quella ovina. I famosi arrosticini di pecora e castrato sono famosi in tutto il mondo; persino alcuni ristoranti oltreoceano hanno provato a “imitare” questo piatto tipico. Imitazioni a parte, gli arrosticini sono un piatto amato da grandi e piccini. Piccoli pezzetti di carne infilzati in uno stecco di legno: sembra un gioco da bambini ma, se qualcuno ha mai provato a cucinarli, sa che ci sono mille accorgimenti da seguire affinché il gusto sia perfetto, primo tra tutti il condimento, che in Abruzzo deve essere sempre deciso.

Se ci si sposta lungo la costa, il palato è deliziato da gustosissimi piatti di pesce: da quello azzurro, ai molluschi, ai crostacei fino ad arrivare alle piccolissime triglie, conosciute come “agostinelle”.

Proprio lungo la costa, a Giulianova, l’Hotel Cristallo ha deciso di mettere a frutto tutta la conoscenza del passato per tradurre, in piatti moderni, la tradizione culinaria abruzzese. Lo chef, attraverso scelte innovative, riesce a proporre, giorno dopo giorno, piatti unici capaci di conservare il tratto distintivo della cucina abruzzese adattandolo alle esigenze odierne di una cucina che sappia “stupire” gli occhi oltre che il palato, con prodotti sempre di qualità e dal gusto inconfondibile.